Che cos’è Danno ambientale

Che cos’è Danno ambientale

Nel post di oggi torniamo a parlare di Danno ambientale

Se stai cercando anche tu come me delle risposte su che cose Danno ambientale, oppure, Cos’è Danno ambientale, Che cosa significa Danno ambientale approfondendo il tema su piante e naturopatia allora seguimi su My Natural Blog e su quanto ti sto per svelare.

  1. Che cos’è Danno ambientale

 Qualsiasi deterioramento significativo e misurabile, diretto o indiretto, di una risorsa naturale o dell’utilità assicurata da
Quest’ultima. Ai sensi della direttiva 2004/35/CE costituisce danno ambientale il deterioramento, in confronto alle condizioni originarie, provocato: a) alle specie e agli habitat naturali protetti dalla normativa nazionale e comunitaria di cui alla legge 11 febbraio 1992, n. 157, recante norme per la protezione della fauna selvatica, che recepisce le direttive 79/409/CEE del Consiglio del 2 aprile 1979; 85/411/CEE della Commissione del 25 luglio 1985 e 91/244/CEE della Commissione del 6 marzo 1991 ed attua le convenzioni di Parigi del 18 ottobre 1950 e di Berna del 19 settembre 1979, e di cui al D.P.R. 8 settembre 1997, n. 357, recante regolamento recante attuazione della direttiva 92/43/CEE relativa alla conservazione degli habitat naturali e seminaturali, nonché della flora e della fauna selvatiche,
nonché alle aree naturali protette di cui alla legge 6 dicembre 1991, n. 394, e successive norme di attuazione. Ai sensi della direttiva 2004/35/CE costituisce danno ambientale il deterioramento, in confronto alle condizioni originarie, provocato: alle acque interne, mediante azioni che incidano in modo significativamente negativo sullo stato ecologico, chimico e/o quantitativo oppure sul potenziale ecologico delle acque interessate, quali definiti nella direttiva 2000/60/CE ad eccezione degli effetti negativi cui si applica l’articolo 4, paragrafo 7, di tale direttiva. Ai sensi della direttiva 2004/35/CE costituisce danno ambientale il deterioramento, in confronto alle condizioni originarie, provocato: alle acque costiere ed a quelle ricomprese nel mare territoriale mediante le azioni suddette, anche se svolte in acque internazionali. Ai sensi della direttiva 2004/35/CE costituisce danno ambientale il deterioramento, in confronto alle condizioni originarie, provocato: al terreno, mediante qualsiasi contaminazione che crei un rischio significativo di effetti nocivi, anche indiretti, sulla salute umana a seguito dell’introduzione nel suolo, sul suolo o nel sottosuolo di sostanze, preparati, organismi o microrganismi nocivi per l’ambiente. Il danno ambientale è previsto e disciplinato dall’art.18 della legge n. 349 dell’8 luglio 1986 e s.m.i., nel quale il legislatore sancisce che “qualunque fatto doloso o colposo in violazione di disposizioni di legge o di provvedimenti adottati in base a legge che comprometta l’ambiente, ad esso arrecando danno, alterandolo, deteriorandolo o
distruggendolo in tutto o in parte, obbliga l’autore del fatto al risarcimento nei confronti dello Stato”.

Chi non ha mai dovuto affrontare Danno ambientale

Chi non ha mai sentito parlare di Danno ambientale 

Infine, per concludere su che cos’è Danno ambientale qualora la definizione corrisponde all’intento informativo o meno fammi sapere quale la tuo opinione su che cos’è Danno ambientale 

Magari diamoci un prossimo appuntamento nel nostro Glossario del naturopata con un prossimo post per approfondire:

  • In cosa consiste Decisione
  • A cosa serve Degrado ambientale

Se si soddisfatto sulla definizione che cos’è Danno ambientale vieni ritrovarci nella nostra pagina facebook Natural System: Naturopatia, Omeopatia, Fitoterapia con Aloe Vera  o visitare il nostro Natural Shop

Se anche tu hai avuto modo di restare incuriosito su Che cosa significa Danno ambientale non ti chiedo di mettere mi piace alla nostra pagina facebook, ma fammi sapere quale la tuo opinione su Danno ambientale che per me è importante.

× Ciao, come posso aiutarti