Happy

Suggerimenti a breve termine per iniziare a essere felice – happy

Happy

Questi suggerimenti hanno lo scopo di aiutarti a far rotolare la palla. Potrebbero non trasformare la tua vita durante la notte, ma possono aiutarti a sentirti più a tuo agio con la solitudine.

Alcuni di loro potrebbero essere esattamente ciò di cui avevi bisogno di sentire. Altri potrebbero non avere senso per te. Usali come trampolini di lancio. Aggiungi a loro e modellali lungo il percorso in base al tuo stile di vita e personalità.Evita di confrontarti con gli altri È più facile a dirsi che a farsi, ma cerca di evitare di confrontare la tua vita sociale con quella di chiunque altro. Non è il numero di amici che hai o la frequenza delle tue uscite social che conta. È ciò che funziona per te. Ricorda, non hai davvero modo di sapere se qualcuno con un gruppo di amici e un calendario sociale imbottito è davvero felice.

Fai un passo indietro dai social media I social media non sono intrinsecamente cattivi o problematici, ma se scorrere i feed ti fa sentire escluso e stressato, fai qualche passo indietro. Quel feed non racconta tutta la storia. Non da un colpo lungo. Non hai idea se quelle persone sono veramente felici o se danno l’impressione di esserlo. Ad ogni modo, non è una riflessione su di te. Quindi, fai un respiro profondo e mettilo in prospettiva. Esegui una corsa di prova e vietati dai social media per 48 ore. Se questo fa la differenza, prova a concederti un limite giornaliero di 10-15 minuti e atteniti ad esso.

Fai una pausa telefonica Notare un tema qui? Cellulari e social media hanno indubbiamente cambiato il concetto di essere soli. Qualcuno è davvero solo quando può prendere il telefono e gli SMS o chiamare quasi chiunque? O controlla cosa fa quella conoscenza del liceo senza nemmeno dover parlare con loro? Ciò non significa che la tecnologia non sia uno strumento incredibilmente utile per costruire comunità e sentirsi vicini ai propri cari che potrebbero essere lontani. Ma è facile fare affidamento sui dispositivi come un modo per evitare di essere soli con i propri pensieri. La prossima volta che sei solo, spegni il telefono e riponilo per un’ora. Usa questo tempo per riconnetterti con te stesso ed esplorare come ci si sente ad essere veramente soli. Non sei sicuro di come passare il tempo? Prendi una penna e un blocco note e annota le cose che ti potrebbero piacere fare la prossima volta che ti ritrovi da solo.

Ritaglia il tempo per far vagare la tua mente Il pensiero di non fare assolutamente nulla ti disturba? Questo è probabilmente perché è passato molto tempo da quando ti sei permesso di esserlo. Sperimenta impostando un timer per 5 minuti. Questo è tutto. Cinque minuti senza: televisione musica Internet podcast libri Trova un posto comodo dove sederti o sdraiarti. Chiudi gli occhi, oscura la stanza o guarda fuori dalla finestra se preferisci. Se è troppo sedentario, prova un’attività ripetitiva, come lavorare a maglia, dribblare un pallone da basket o lavare i piatti. Lascia vagare la tua mente – vagare davvero – e vedere dove ti porta. Non scoraggiarti se all’inizio non ti porta molto lontano. Con il tempo, la tua mente si abituerà a questa nuova libertà.

Prendi un appuntamento Potrebbero sembrare un cliché, ma le date personali possono essere un potente strumento per imparare a essere felici da soli. Non sei sicuro di cosa fare? Immagina che stai cercando di impressionare una data effettiva e mostrargli un buon momento. Dove li porteresti? Cosa vorresti che vedessero o sperimentassero? Adesso prenditi quella data. All’inizio potrebbe sembrare un po ‘strano, ma è probabile che vedrai almeno alcune altre persone che mangiano da sole o acquistano un biglietto del cinema per uno. Se il denaro è un problema, non devi andare alla grande. Ma ricorda anche che è molto più economico pagare per uno che per due. Sembra ancora troppo scoraggiante? Inizia in piccolo seduto in una caffetteria per soli 10 minuti. Sii attento e immergiti nei dintorni. Una volta che ti senti a tuo agio, uscire da solo non sembrerà più così insolito.

Diventa fisico L’esercizio fisico aiuta a rilasciare endorfine, quei neurotrasmettitori nel cervello che possono farti sentire più felice. Se sei nuovo ad allenarti, inizia con pochi minuti al giorno, anche se è solo la mattina. Aumenta la tua attività di un minuto o due ogni giorno. Man mano che acquisisci sicurezza, prova l’allenamento con i pesi, l’aerobica o lo sport. Inoltre, se sei ancora a disagio quando esci da solo, andare in palestra da solo può essere un ottimo punto di partenza.

Trascorri del tempo con la natura Sì, un altro cliché. Ma seriamente, esci. Rilassati nel cortile, fai una passeggiata nel parco o rilassati in riva al mare. Assorbi le viste, i suoni e gli odori della natura. Senti la brezza sul tuo viso. ResearchTrusted Source mostra che 30 minuti o più a settimana trascorsi in natura possono migliorare i sintomi della depressione e abbassare la pressione sanguigna.

Appoggiati ai vantaggi di essere solo Alcune persone trovano particolarmente difficile essere felici mentre si vive da soli. Certo, potrebbe essere un po ‘tranquillo, e non c’è nessuno che ti ascolti dopo il lavoro o ti ricordi di spegnere la stufa. Ma vivere da solo ha anche i suoi vantaggi (l’aspirazione nuda, chiunque?). Cerca di sfruttare lo spazio fisico e mentale che deriva dal vivere da solo: Occupa tutto lo spazio. Trascorri la giornata prendendo l’intera cucina per cucinare un pasto gustoso su cui puoi sgranocchiare per la settimana successiva. Sparsi. Cerchi di tornare a un vecchio hobby? Prendi tutti i tuoi materiali e distribuiscili sul pavimento e decidi cosa vuoi usare per il tuo prossimo progetto. Non hai deciso in un solo giorno? Nessun problema. Lascialo fuori fino al termine, anche se è tra una settimana. Organizza una festa da ballo. Questo è abbastanza autoesplicativo. Metti la tua musica preferita e, se lo consenti i vicini, la fai alzare. Danza come nessuno guarda, perché, beh … non lo sono.

Volontario Ci sono molti modi per offrire volontariamente il tuo tempo al servizio degli altri. Puoi fare volontariato di persona o aiutarti a distanza da casa. Ad ogni modo, aiutare gli altri può farti sentire bene. Inoltre, può aiutarti a sentirti connesso con gli altri, pur rimanendo in un po ‘di tempo da solo di qualità. Cerca opportunità di volontariato nel tuo quartiere. È importante trovare qualcosa che ti sembri giusto. Assicurati che le loro esigenze si adattino perfettamente a ciò che sei disposto e in grado di fare. Se la prima cosa che provi non funziona, è perfettamente ragionevole andare avanti e cercare qualcos’altro. Esegui un atto casuale di gentilezza ogni volta che l’opportunità si presenta.

Riconosci le cose di cui sei grato La ricerca mostra che la gratitudine può aumentare i sentimenti di felicità e speranza. È facile dare le cose per scontate mentre vai in giro per la giornata. Dedica del tempo per riflettere sulle cose per cui sei grato. Non devono essere cose spettacolari e strabilianti. Possono essere semplici come quella prima tazza di java al mattino o la canzone che suoni ripetutamente perché calma i tuoi nervi. Fai un elenco – mentale o fisico – delle cose che apprezzi nella tua vita. La prossima volta che sei solo e ti senti giù, elimina questo elenco per ricordare a te stesso tutto ciò che hai in serbo per te.

Concediti una pausa L’autoriflessione è una buona cosa. Il duro giudizio di sé non lo è. Mangia la fiducia in se stessi e la felicità. Quando arriva quel critico interiore negativo, rivolgiti a quella voce più positiva che risiede nella tua testa (sai che è lì da qualche parte). Non giudicarti più duramente di quanto giudicheresti chiunque altro. Tutti commettono errori, quindi non continuare a picchiarti. Ricorda le molte buone qualità che possiedi.

Serviti un pasto di prim’ordine Nessun compagno di cena? Mangiare da soli non significa necessariamente mangiare cibi preconfezionati davanti alla TV. Prepara un pasto favoloso per uno. Prepara il tavolo, usa un tovagliolo di stoffa, accendi una candela e fai tutto ciò che faresti se stessi organizzando una cena. Ne vali tutto da solo.

Trova un punto vendita creativo Cosa hai sempre sognato di fare, ma hai rimandato? Non preoccuparti se non sei bravo. Il punto è provare qualcosa di nuovo e diverso, fare un passo fuori dalla tua zona di comfort. Affronta un progetto di miglioramento domestico. Impara a suonare uno strumento, a dipingere un paesaggio o a scrivere un racconto. Fallo da solo o iscriviti a un corso. Concediti tutto il tempo per vedere se vale la pena perseguire. Se non ti piace, puoi almeno cancellarlo dall’elenco e passare a qualcos’altro.

Pianifica uscite solitarie Trova cose interessanti da fare e inseriscile nel tuo calendario. Regalati qualcosa da guardare al futuro. Dopo tutto, l’anticipazione è metà del divertimento. Inoltre, vederlo sul tuo calendario potrebbe anche aiutarti a seguirlo. Visita una città vicina e soggiorna in un bed and breakfast. Partecipa a un festival locale o al mercato degli agricoltori. Acquista un biglietto per un concerto o quella straordinaria mostra d’arte di cui tutti parlano. Pianifica qualcosa a cui sei veramente interessato e realizzalo. Suggerimenti a lungo termine per far rotolare la palla Man mano che ti senti più a tuo agio con gli aspetti quotidiani dell’essere solo, puoi iniziare a scavare un po ‘più a fondo.

Scuoti la tua routine Anche una routine che funziona bene può alla fine trasformarsi in una carreggiata, lasciandoti senza ispirazione.

Pensa alla tua routine quotidiana e ai dintorni immediati. Cosa funziona ancora per te e cosa diventa noioso? Se non sei sicuro, prova. Rinfresca le cose. Riorganizza i tuoi mobili o dipingi un muro. Inizia un giardino, pulisci e declutter, o trova una nuova caffetteria. Vedi se c’è qualcosa che puoi cambiare per tirarti fuori da quella routine.

Rafforza le tue abilità di coping La vita ha i suoi fattori di stress e accadono cose brutte. Non ha senso ignorare questa realtà. Ma ricordi quella volta che è successo qualcosa di brutto e hai capito come affrontarlo?

Questa è un’abilità che vale la pena continuare a sviluppare. Considera come hai affrontato allora e perché ha funzionato. Pensa a come puoi usare quella stessa mentalità per far fronte agli eventi che stanno accadendo ora. Questo è anche un buon momento per darti un po ‘di credito. Probabilmente sei molto più forte e più resistente di quanto pensi.

Coltiva le relazioni Man mano che ti senti più a tuo agio da solo, potresti ritrovarti a passare meno tempo a socializzare. Non c’è nulla di sbagliato in questo, ma le connessioni sociali strette sono ancora importanti. Organizza una visita con qualcuno della tua famiglia, un amico o vai in giro con la squadra dopo il lavoro. Chiama qualcuno di cui non hai notizie da molto tempo e intrattieni una conversazione significativa.

Pratica il perdono Che cosa ha a che fare il perdono con la tua felicità? Molto, a quanto pare. Tra gli altri benefici per la salute, l’atto di perdono può ridurre lo stress, l’ansia e la depressione. Si tratta di far sentire meglio l’altra persona piuttosto che di farti sentire meglio. Sì, ciò significa che scrivere una lettera per perdonare qualcuno che ti ha ferito senza effettivamente inviarlo conta. Il perdono può toglierti un peso dalla testa. Mentre ci sei, non dimenticare di perdonare anche te stesso.

Abbi cura della tua salute La salute emotiva può influire sulla salute fisica e viceversa. Prendersi cura della propria salute fisica può aiutare ad aumentare la felicità generale. Inoltre, è un buon modo per favorire una buona relazione con te stesso. Fai una dieta equilibrata, fai regolarmente attività fisica e dormi molto come parte del tuo tempo da solo. Assicurati di avere un fisico annuale e consulta il tuo medico per gestire eventuali condizioni di salute preesistenti.

Pianifica il futuro Dove vorresti essere tra 5 o 10 anni, sia personalmente che professionalmente? Cosa devi fare per raggiungere questi obiettivi?

Annotare questo può essere utile nel guidare le tue decisioni. Rivedi questo esercizio ogni anno per vedere se sei sulla buona strada o se gli obiettivi devono essere rivisti. Avere piani per domani potrebbe aiutarti a sentirti più fiducioso e ottimista oggi. realizzato da Rubicon Project Non abbiate paura di chiedere aiuto A volte, tutti gli elenchi di auto-cura, esercizio fisico e gratitudine nel mondo non sono sufficienti per scuotere i sentimenti di tristezza o solitudine.

Prendi in considerazione di contattare un terapeuta se:

Sei troppo stressato e hai difficoltà a farcela.

Hai sintomi di ansia.

Hai sintomi di depressione. Non devi aspettare un punto di crisi per entrare in terapia.

Volere semplicemente migliorare e passare il tempo da soli è una ragione perfettamente valida per fissare un appuntamento.

Preoccupato per i costi? La nostra guida alle opzioni per ogni budget può essere d’aiuto.