Glossario minerali

minerali

I minerali possono essere suddivisi in due gruppi di base: alla rinfusa o macro, minerali e tracce, o micro, minerali. I macronutrienti, come calcio, magnesio, sodio (sale) potassio e fosforo, sono necessari in quantità abbastanza sostanziali per una corretta salute. In confronto, i minerali traccia sono necessari in quantità molto più piccole e includono sostanze come zinco, ferro, rame, manganese, cromo, selenio e iodio.

Glossario Minerali
Glossario Minerali

Quali sono i minerali

Boro

Il boro è un importante minerale traccia richiesto per il corretto assorbimento e utilizzo del calcio per le ossa sane. Il boro è stato recentemente in prima pagina a causa di studi che indicano che può aiutare le donne a prevenire l’osteoporosi postmenopausale o la perdita di massa ossea.

Un recente studio sulle donne in postmenopausa, di età compresa tra 48 e 82 anni, ha mostrato che quelle che assumevano integratori giornalieri di 3 mg. il boro ha mantenuto livelli più elevati di calcio nella dieta, magnesio e fosforo. Questo studio offre la speranza che l’integrazione di boro possa aiutare a prevenire la perdita di calcio e la demineralizzazione ossea nelle donne in postmenopausa.

I ricercatori hanno anche scoperto che il boro minerale aumenta in modo significativo la produzione di estrogeni e testosterone, portando a interesse nell’uso del boro nella comunità atletica, in particolare tra i culturisti che cercano di promuovere in modo sicuro la crescita muscolare.

Il boro si trova nelle verdure a foglia verde, noci, cereali, mele, uvetta e uva. Gli integratori di boro sono disponibili in 3 mg. capsule, che è il dosaggio generalmente raccomandato.

Calcio

calcio minerale
calcio minerale

Il calcio è uno dei minerali più abbondanti nel corpo umano, che rappresenta tra 2 e 3 chili di massa corporea totale. Per tutta la vita sono necessarie adeguate fonti alimentari di calcio per costruire e mantenere ossa e denti forti e regolare la crescita muscolare. Insieme al magnesio, il calcio svolge anche un ruolo vitale nella regolazione degli impulsi elettrici nel sistema nervoso centrale e nell’attivazione degli ormoni e degli enzimi necessari per la digestione e il metabolismo. Il calcio è anche necessario per la pressione sanguigna sana e la coagulazione del sangue.

L’assunzione inadeguata di calcio minerale può aggravare l’ipertensione e in alcuni casi è noto che i supplementi di calcio abbassano la pressione sanguigna. Vi sono anche prove evidenti che il calcio ha un ruolo nel cancro del colon e che quelli con un basso apporto di calcio e vitamina D sono più inclini a questa malattia. Livelli inadeguati di calcio possono anche provocare tetania, una condizione che provoca comunemente crampi alle gambe e spasmi muscolari.

L’assunzione inadeguata di questo minerale può anche causare osteoporosi, un disturbo osseo causato dalla perdita di calcio nelle ossa. L’osteoporosi provoca ossa fragili e porose che possono essere facilmente fratturate o rotte. Contrariamente alla credenza popolare, le ossa sono molto vive e perdono e sostituiscono costantemente il calcio. Un’assunzione inadeguata può provocare una perdita lenta e pericolosa di questo minerale, con conseguente osteoporosi.

La metà degli adulti americani non riceve abbastanza calcio secondo un gruppo di esperti riuniti dal National Institutes Of Health (NIH). Il comitato federale stima che le carenze di calcio, con conseguenti fratture e ossa fragili, costino al sistema sanitario 10 miliardi di dollari all’anno. Il rapporto afferma che l’indennità giornaliera raccomandata per il calcio era troppo bassa, portando a ossa indebolite per bambini, adulti e, soprattutto, donne anziane. “Il calcio è un nutriente essenziale per lo sviluppo e il mantenimento di ossa forti”, ha affermato il comitato. Senza livelli adeguati di calcio, i bambini entrano in età adulta con uno scheletro indebolito, aumentando il rischio in seguito di osteoporosi. L’assunzione inadeguata di calcio negli anni successivi aggrava ulteriormente il problema.

Nuovi studi dimostrano che i livelli raccomandati di calcio ora trasportati sulla maggior parte delle etichette degli alimenti sono molto al di sotto di quanto richiesto dalla natura per le ossa forti. “Recenti sondaggi sulla nutrizione hanno dimostrato che la dieta media degli americani ha un apporto di calcio considerevolmente inferiore alla dose giornaliera raccomandata.” Secondo il dott. John Bilezikian, professore di medicina alla Columbia University e presidente del comitato.

Il Dr. Bilezikian ha anche sottolineato l’importanza di ottenere i livelli raccomandati di vitamina D, che è importante per il corretto assorbimento del calcio. La metà della dose raccomandata di vitamina D di 400 unità internazionali (iu) è contenuta in due tazze di latte e il resto può essere prodotto dall’organismo con solo pochi minuti di esposizione alla luce solare.

L’assorbimento del calcio avviene nell’intestino tenue e richiede quantità adeguate di vitamina D. L’attuale dose giornaliera raccomandata di calcio è di 800 mg. per adulti, 1.200 mg. per le donne in premenopausa e 1.500 mg per le donne in postmenopausa a meno che non assumano estrogeni. Quelli con disturbi renali non dovrebbero assumere integratori di calcio se non indicato da un professionista sanitario.

Buone fonti alimentari di calcio minerale includono tutti i latticini, verdure a foglia verde e frutti di mare. L’assorbimento del calcio nella dieta può essere drasticamente ridotto consumando grandi quantità di alimenti come cacao, spinaci, cavoli, rabarbaro, mandorle e prodotti integrali ricchi di ossalico acido e sono noti per interferire con l’assorbimento del calcio. L’assunzione di antibiotici come la tetraciclina o antiacidi contenenti alluminio può anche comportare un minor assorbimento del calcio. Alcol, zucchero e caffè possono anche influenzare i livelli di questo minerale nel corpo.

Cromo

cromo minerale
cromo minerale

Il cromo è un minerale essenziale necessario per una salute ottimale. Livelli adeguati di cromo sono richiesti dall’organismo per produrre enzimi, proteine, grassi e colesterolo. Il cromo è anche un componente vitale della GTF, o fattore di tolleranza al glucosio. Il fattore di tolleranza al glucosio agisce di concerto con l’insulina per stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue e sostenere il metabolismo del glucosio nelle cellule.

Attualmente la dieta americana media è a basso contenuto di cromo. Gli scienziati stimano che il 90% di tutti gli americani non riceve abbastanza cromo dalla propria dieta e che oltre il 60% è ipogilceminico o diabetico. I livelli di cromo possono anche diminuire consumando elevate quantità di zucchero o impegnandosi in un intenso esercizio fisico.

Un indicatore chiave della malattia coronarica è livelli pericolosamente bassi di cromo nel plasma sanguigno. L’assunzione inadeguata di cromo minerale può compromettere la produzione di GTF, limitando l’attività dell’insulina. Ciò si traduce in alti livelli di zucchero nel sangue, intolleranza al glucosio e può portare a sintomi simili al diabete ad insorgenza nell’età adulta.

Al contrario, un basso apporto di cromo può anche provocare ipoglicemia, una condizione caratterizzata da livelli di insulina più alti del normale e calo della glicemia dopo il consumo di carboidrati. In entrambi i casi, il cromo supplementare può migliorare i sintomi nella maggior parte delle persone.

Buone fonti alimentari di cromo includono: lievito di birra, pane integrale e cereali, melassa, riso integrale, formaggio e carni magre. Gli studi indicano che i benefici ottimali per gli adulti dovrebbero essere compresi tra 200 e 400 microgrammi al giorno e fino a 600 microgrammi se impegnati in intensi programmi di allenamento. Sono disponibili integratori di cromo, di solito in capsule da 100 a 200 microgrammi come cromo legato alla niacina o cromo picolinato. Il cromo funziona meglio se assunto prima dei pasti per aiutare a stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue e aumentare la produzione di energia.

I livelli di zucchero nel sangue svolgono un ruolo significativo nella conservazione e nel metabolismo dei grassi. Il cromo è un nutriente essenziale che svolge un ruolo importante nella corretta regolazione della glicemia nel corpo. Gli ormoni sessuali sono fatti dal colesterolo. Il colesterolo dipende dal cromo per la sua corretta sintesi. Poiché i depositi di cromo diminuiscono con l’età, è importante sostituire il cromo su base giornaliera. Nei maschi, l’organo più colpito dalla riduzione del cromo a causa dell’invecchiamento sono i testicoli.

Per gli uomini che esercitano o il cui lavoro comporta uno sforzo fisico, il Journal of Applied Physiology riporta che le perdite di cromo sono due volte più elevate in una giornata di allenamento rispetto a una giornata di non allenamento e aumentano di cinque volte di una corsa di sei miglia. Hanno anche dimostrato che “un intenso esercizio fisico produce una maggiore perdita urinaria di cromo negli atleti allenati”.

Rame

rame minerale
rame minerale

Il rame è un minerale traccia essenziale coinvolto in una vasta gamma di funzioni vitali umane. Il rame è un componente importante dell’emoglobina, la proteina resposible per il trasporto di ossigeno nelle cellule del sangue. Il rame, insieme alla vitimin C, forma l’elastina, una proteina necessaria per mantenere la pelle, i vasi sanguigni e i polmoni elastici ed elastici.

Come antiossidante, il rame svolge un forte duplice ruolo. In primo luogo come componente centrale della molecola di superossido dismutasi, che ci protegge dai danni dei radicali liberi cellulari. In secondo luogo, il rame aiuta a formare la proteina ceruloplasmina, che ci protegge dai danni dei radicali liberi causati dal ferro. Il rame minerale è anche richiesto dal sistema nervoso centrale come componente nella produzione di noradrenalina, la versione adrenalinica del cervello e il neurotrasmettitore che ci tiene in allerta. Il rame è anche coinvolto nella produzione di prostaglandine, sostanze chimiche simili agli ormoni che regolano la pressione sanguigna, il polso e la guarigione.

La ricerca attuale sta esaminando gli aspetti più profondi del ruolo del rame nella salute umana, dalla protezione contro il cancro e le malattie cardiache, al potenziamento del sistema immunitario.

La carenza di rame minerale è generalmente evidenziata come anemia, edema e artrite. La sindrome di Menkes è una malattia genetica che influisce sul corretto assorbimento del rame, con conseguente crescita stentata, pigmentazione della pelle anormale, sviluppo arrestato delle arterie e delle ossa e deterioramento mentale.

La malattia di Wilson è una malattia genetica ereditaria caratterizzata dall’incapacità del corpo di espellere correttamente il rame, portando all’accumulo di rame nei tessuti che può causare malattie del fegato e ritardo mentale. Le persone con malattia di Wilsons non dovrebbero consumare integratori contenenti rame.

Sebbene non esista una RDA stabilita, il Consiglio Nazionale delle Ricerche raccomanda agli adulti da 1,5 a 3 mg di rame al giorno per evitare la carenza di rame. Ci sono pochi effetti tossici dal rame, sebbene le persone con colite ulcerosa possano tendere ad accumulare rame, aggravando il disturbo. L’assunzione giornaliera di oltre 20 milligrammi di rame può causare vomito. Alcuni raccomandano che le persone che assumono integratori di zinco dovrebbero aumentare l’assunzione di rame a un rapporto da 10 a uno (ad esempio per ogni 10 milligrammi di zinco, prendere 1 milligrammo di rame).

Il rame si trova in fagioli secchi, mandorle, broccoli, aglio, soia, piselli, prodotti integrali e frutti di mare.

flouride

flouride minerale
flouride minerale

La fluoride minerale è un elemento naturale presente nel suolo, nell’acqua, nelle piante e negli animali. Il fluoruro di sodio viene regolarmente aggiunto alle riserve di acqua potabile, generalmente come 1 parte per milione di parti di acqua, per la sua comprovata capacità di ridurre la formazione di cavità dentali fino al 70%. La farina, insieme a livelli adeguati di calcio, fosforo, magnesio e vitamina D, è necessaria per mantenere forti ossa e denti.

Quando i livelli dietetici di fluoruro sono inadeguati, le ossa possono perdere calcio e indebolirsi, portando a una condizione nota come osteoporosi. Attualmente i ricercatori stanno esaminando il ruolo del fluoruro nella prevenzione dell’osteoporosi, nella protezione contro il cancro e le malattie cardiache e nel potenziamento del sistema immunitario. È stato riscontrato che i pazienti eliminano livelli ridotti di calcio, ossa più forti e sintomi ridotti di osteoporosi, sebbene vi sia la preoccupazione di una maggiore tendenza a formare fratture dell’attaccatura dei capelli.

La flouride minerale non è generalmente disponibile come integratore, anche se a volte le compresse vengono utilizzate in aree in cui l’acqua non è fiorita. Buone fonti naturali includono acqua potabile, frutti di mare e tè.

Non esiste un RDA attuale per il fluoruro, ma si stima che la maggior parte delle persone ottenga da 1 a 2 mg. al giorno da fonti alimentari e da 0,2 a 0,06 mg al giorno da acqua potabile. Troppa farina può causare scolorimento e vaiolatura dei denti. In quantità superiori a 20 milligrammi al giorno la farina può essere tossica. La quantità di questo minerale presente nelle riserve idriche non presenta rischi per la salute e porta benefici sotto forma di ridotta incidenza di carie e malattie gengivali.

Germanio (GE-132)

germano minerale
germano minerale

Il germanio organico è il nome comune del sesquioossido di biscarboxetil germanio chimico (chiamato anche organo germanio, germanio-132 o Ge-132.) Il germanio organico ha recentemente suscitato interesse in seguito alla pubblicazione di numerosi articoli sui suoi effetti terapeutici.

Meno di cinquant’anni fa si riteneva che molti minerali essenziali fossero irrilevanti per la salute umana, tra cui zinco, manganese e cromo. Oggi gli scienziati riconoscono che tutti e tre sono di vitale importanza per il corretto funzionamento metabolico e la salute. Ora i ricercatori stanno dedicando la loro attenzione a una serie di minerali ultra traccia, tra cui cobalto, silicio, oro e germanio.

Scoperto originariamente nel 1886, il germanio minerale ricevette poca attenzione fino a quando le proprietà di trasferimento degli elettroni del germanio inorganico portarono al suo uso nella creazione del primo transistor a semiconduttore del 1948. Poco dopo, un ingegnere giapponese, il dott. Kuzihiko Asai, scoprì che i depositi di carbone, il resti fossilizzati di piante, contenevano grandi quantità di germanio. Dal momento che nella crosta terrestre si trova pochissimo germanio, in media solo circa 7 parti per milione, fino a quando i ricercatori del Dr. Asai non avevano sospettato che le piante contenessero germanio.

Il Dr. Asai ha riconosciuto i potenziali benefici del germanio minerale organico nella salute umana quando ha scoperto che le piante medicinali come ginseng, funghi shiitake, aloe vera, consolida maggiore, aglio e clorella contenevano concentrazioni naturali molto elevate di questo raro minerale, portando a ipotizzare che il germanio hanno rappresentato gran parte della loro attività terapeutica.

Il Dott. Asai ha sperimentato germanio organico, in dosi comprese tra 100 e 300 mg. di un giorno e li ha trovati efficaci nel trattamento dell’artrite reumatoide, allergie alimentari, livelli elevati di colesterolo, Candida albicans, infezioni virali croniche e cancro. Il germanio ha anche evidenziato un’impressionante attività nell’aiutare a controllare il dolore.

Germanio organico o inorganico: va sottolineato che il germanio minerale organico non deve essere confuso con il germanio inorganico, che viene utilizzato come semiconduttore per condurre l’elettricità in modo efficiente ed è altamente tossico anche in concentrazioni minime. In confronto, il germanio organico è stato accuratamente studiato in ampi studi tossicologici (acuti, sub-acuti, cronici e riproduttivi) e farmacologici ed è stato trovato praticamente non tossico.

Attività e funzione: il germanio minerale sembra funzionare attaccandosi all’ossigeno per migliorare l’ossigenazione cellulare. Il corpo ha bisogno di più ossigeno per supportare il sistema immunitario e aiutare il corpo a espellere le tossine. Altri ricercatori hanno supportato il ruolo dei germani nell’aiutare ad aumentare l’ossigenazione dei tessuti e sono in corso ulteriori studi medici sul germanio sotto supervisione medica presso le istituzioni americane e giapponesi. Sotto controllo medico numerosi pazienti con una vasta gamma di sintomi sono stati trattati con germanio a dosi comprese tra 500 e 1000 mg. al giorno.

Il Journal of Orthomolecular Medicine ha anche riferito che il germanio è risultato essere un immunostimolante drammatico in grado di aumentare le funzioni immunitarie e mantenerle entro intervalli ottimali. È stato anche dimostrato che il germanio possiede attività antivirale ed è in grado di attivare la macropha ges e cellule natural killer. Le prove suggeriscono anche che il germanio organico aumenta la produzione di interferone, rendendolo un immuno-stimolante.

In uno studio su soggetti sani, artritici o oncologici, il germanio organico ha normalizzato la funzione dei linfociti T e B mentre stimola l’attività delle cellule natural killer (NK). Questi e altri risultati sono strettamente correlati alla produzione di interferone (cioè proliferazione di cellule che generano anticorpi, ecc.). Questi risultati nell’uomo sono simili agli aumenti osservati sia nel numero che nell’attività di macrofagi, neutrofili e linfociti osservati in animali da laboratorio che ricevono germanio organico.

Cancro: dodici studi di cancerogenesi in vivo e in vitro su germanio organico sono stati riportati nella letteratura scientifica. In nessuno di questi studi sono state riportate prove di carcinogenicità del germanio organico. Più sorprendenti sono stati i risultati coerenti che riportano che il germanio organico ha arrestato la crescita di tumori indotti sperimentalmente, tra cui leucemia, sarcomi, linfomi e adenocarcinomi.

Oltre a migliorare il tempo di sopravvivenza di questi animali, il germanio organico ha ritardato la diffusione metastatica dei loro tumori. Ciò suggerisce che il germanio organico può essere un nuovo agente antitumorale nell’uomo. I ricercatori in Giappone hanno iniziato studi placebo in doppio cieco (fase lll) sull’efficacia del germanio organico contro alcuni tumori.

Un ulteriore supporto per la sicurezza del germanio organico deriva dalla scoperta che non ha alcun effetto citotossico diretto sulle cellule tumorali in vitro, impedendo così danni ai tessuti non cancerosi circostanti. Supporta inoltre la teoria prevalente secondo cui il germanio organico agisce come agente antitumorale stimolando il sistema di difesa antitumorale naturale dell’ospite.

Cardiopatie: esperimenti su animali suggeriscono un ruolo del germanio organico nell’ipertensione e nelle malattie cardiache. Tuttavia, a differenza dei numerosi studi sul cancro, i risultati di supporto sono limitati. Uno studio ha fornito germanio organico a ratti con ipertensione indotta e i loro livelli di pressione sanguigna sono scesi alla normalità. Di particolare interesse è stato l’incapacità del germanio organico di forzare la pressione sanguigna a scendere troppo in basso. A differenza di molti farmaci antiipertensivi, la somministrazione di germanio organico ha riportato la pressione arteriosa a livelli normali. Ciò può dare un notevole vantaggio al germanio organico rispetto a molti altri farmaci antiipertensivi se vengono riportati risultati simili a seguito di studi clinici e sperimentali sull’uomo.

Tossicologia – Farmacologia: l’osservazione comportamentale multidimensionale con il metodo dei topi di Irwin, somministrata per via intraperitoneale al germanio organico, non ha mostrato anomalie. Un’attenta revisione della letteratura pubblicata, comprese le citazioni giapponesi, ha scoperto che il germanio organico è praticamente privo di effetti collaterali, ad eccezione di lamentele occasionali nei pazienti post-chirurgici e in altri pazienti che ricevono alte dosi terapeutiche che si lamentavano di feci molli. Tuttavia, questi reclami si sono attenuati dopo l’interruzione del germanio organico. Le relazioni aneddotiche di effetti avversi in un singolo diabetico non possono essere confermate da fonti pubblicate. Gli studi sugli animali non hanno riscontrato alcuna influenza del germanio organico sulla respirazione, sulla pressione sanguigna o sull’elettrocardiogramma (ECG).

Studi di farmacocinetica (assorbimento, escrezione, distribuzione e metabolismo) del germanio organico hanno scoperto che scompare rapidamente nel sangue, nei tessuti e negli organi dopo la somministrazione orale ad animali da laboratorio. Questi studi mostrano anche che il germanio organico viene quasi completamente escreto entro 1 – 1,5 giorni dopo la somministrazione. Ciò suggerisce che non si verifichi accumulo nel corpo se assunto nelle dosi giornaliere raccomandate.

Una revisione della letteratura non ha trovato segnalazioni di reazioni allergiche al germanio organico. Tuttavia, è sempre possibile che una simile reazione possa verificarsi in soggetti sensibili, suggerendo che la somministrazione di germanio organico dovrebbe essere monitorata.

Non esiste un dosaggio raccomandato per il germanio. La tolleranza al cibo è stata migliorata con dosi basse fino a 100-200 mg., Mentre i sintomi associati alla candida sono noti per rispondere a meno di 100 mg. al giorno. Il germanio è sicuro ed è completamente secreto intatto dal corpo entro 48 ore.

Iodio

iodio minerale
iodio minerale

Lo iodio elementare si trova in quantità variabili nella crosta terrestre e nei suoli e, in quantità maggiori, negli oceani. Lo iodio minerale, come ioduro o sali di iodato, è quindi particolarmente concentrato nei frutti di mare, sia vegetali che animali. Le esigenze nutrizionali umane di iodio sono minuscole, che richiedono solo tracce per metabolizzare i grassi, produrre energia e supportare la funzione tiroidea. Il 60% dello iodio consumato viene immagazzinato nella ghiandola tiroidea e utilizzato per la produzione di ormoni tiroidei. Questi ormoni, a loro volta, regolano il metabolismo, l’energia e l’ossidazione (bruciore) dei grassi.

Tra le affermazioni riportate sull’uso dello iodio minerale ci sono quella di alleviare il dolore associato al seno fibrocistico. Troppo poco lo iodio può causare ipotiroidismo, aumento di peso, mancanza di energia e riduzione della concentrazione mentale.

Ferro

ferro minerale
ferro minerale

Dal 1983, i ricercatori ci hanno avvertito di evitare il supcomplementi che contengono ferro minerale. Questa raccomandazione si basa su centinaia di studi che dimostrano che il ferro minerale può essere la causa principale della malattia degenerativa indotta dai radicali liberi. In uno studio del numero del 29 marzo 1994 degli Atti della National Academy of Sciences, i ricercatori giapponesi hanno scoperto che il ferro causava necrosi tubulare (danno renale), portando ad un’alta incidenza di adenocarcinoma renale (carcinoma renale). Questo non è uno studio isolato, solo un altro della moltitudine di studi che dimostrano che il ferro è una causa delle malattie che ci uccidono.

La FDA richiede che le aziende alimentari fortificino molti prodotti con ferro minerale, il che fa sì che la maggior parte degli americani ottenga troppo ferro dalla loro dieta. Un breve estratto da un articolo del Wall Street Journal mostra quanto sia facile assumere troppo ferro nella dieta, il che rafforza la necessità di evitare il ferro nei tuoi integratori.

Cosa stanno facendo le limature di ferro nella mia ciotola di cereali totali?

A un tavolo popolare, un ragazzo usa un magnete per attirare minuscole particelle di ferro dai cereali schiacciati. “Che schifo!” Dice, inorridito da ciò che sembra limatura di ferro raccolta alla fine del suo magnete. “Lo mangiamo?” Il padre del ragazzo sembra altrettanto affascinato. General Mills Inc., che rende Total, non è affatto stupito. Sì, davvero, un portavoce afferma con orgoglio: “Total fornisce circa il 100% del fabbisogno di ferro per un giorno.” È un ferro sicuro per il cibo, si affretta a sottolineare. Wall Street Journal-maggio 17,1994

Magnesio

magnesio minerale
magnesio minerale

Il magnesio è un minerale necessario per la corretta crescita e formazione di ossa, tessuti muscolari ed enzimi umani. È usato per convertire carboidrati, grassi e proteine ​​in energia. È coinvolto nella trasmissione degli impulsi del sistema nervoso, aiuta l’assorbimento di calcio e potassio. Un maggiore apporto di magnesio minerale è stato anche collegato alla funzione polmonare, secondo uno studio pubblicato recentemente in Inghilterra. I ricercatori hanno scoperto che gli adulti che consumano in media 380 milligrammi di magnesio al giorno hanno mostrato un aumento della funzionalità polmonare e che i benefici erano coerenti indipendentemente dal fatto che i soggetti fumassero o meno.

L’equilibrio relativo del magnesio e del calcio nel corpo ha un profondo impatto sulla salute poiché questi due minerali devono lavorare insieme per assicurare un controllo muscolare adeguato. Il calcio è coinvolto nella stimolazione della contrazione muscolare e il magnesio è necessario per consentire ai muscoli di rilassarsi. Sia un’eccessiva assunzione di calcio che una carenza di magnesio possono causare scarsa coordinazione muscolare, irritabilità e nervosismo. Il magnesio minerale aiuta anche a prevenire la depressione, la debolezza e le contrazioni muscolari, i disturbi cardiaci e l’ipertensione.

Negli Stati Uniti l’indennità giornaliera raccomandata per il magnesio è di 400 mg. al giorno. Gli alimenti ricchi di magnesio minerale includono pesce, latticini, carne magra, cereali integrali, semi e verdure. Il consumo di grandi quantità di zinco e vitamina D aumenta il fabbisogno corporeo di magnesio, così come alcol, grassi, proteine ​​e diuretici. L’assorbimento del magnesio da parte dell’organismo può anche essere inibito consumando cibi ricchi di acido ossalico, come spinaci, cacao e tè.

Manganese

manganese minerale
manganese minerale

Il manganese è un minerale che è richiesto in piccole quantità per produrre enzimi necessari per il metabolismo di proteine ​​e grassi. Supporta anche il sistema immunitario, regola i livelli di zucchero nel sangue ed è coinvolto nella produzione di energia cellulare, riproduzione e crescita ossea. Il manganese minerale lavora con la vitamina K per sostenere la coagulazione del sangue, aiuta la digestione e come antiossidante, è un componente vitale di ossido di sodio dismutasi, una grande molecola che è la principale difesa in prima linea del corpo contro i radicali liberi dannosi. Lavorando con le vitamine del complesso B, il manganese aiuta a controllare gli effetti dello stress, contribuendo al contempo al proprio senso di benessere.

la carenza di assunzione di manganese minerale può ritardare la crescita, causare convulsioni, portare a scarsa formazione ossea, compromettere la fertilità e causare difetti alla nascita. I ricercatori stanno anche esaminando nuovi collegamenti tra carenza di manganese e tumori della pelle.

Sebbene non vi sia alcuna RDA per il manganese, l’assunzione media di manganese è compresa tra 2 e 9 milligrammi al giorno. Gli alimenti ricchi di manganese includono avocado, mirtilli, noci e semi, alghe, tuorli d’uovo, cereali integrali, legumi, piselli secchi e verdure a foglia verde.

Molibdeno

molibdeno minerale
molibdeno minerale

Il molibdeno è un minerale essenziale che si trova nelle massime concentrazioni nel fegato, nei reni, nella pelle e nelle ossa. Questo minerale è richiesto dall’organismo per metabolizzare correttamente l’azoto. È anche un componente vitale dell’enzima xantina ossidasi che è necessario per convertire le purine in acido urico, un normale sottoprodotto del metabolismo. Il molibdeno supporta anche la conservazione di ferro e altre funzioni cellulari come la crescita.

Una carenza di molibdeno minerale è associata a disturbi della bocca e delle gengive e al cancro. Una dieta ricca di cibi raffinati e trasformati può portare a una carenza di molibdeno, con conseguente anemia, perdita di appetito e peso e crescita stentata negli animali. Sebbene queste carenze non siano state osservate direttamente nell’uomo, è noto che una carenza di molibdeno può portare all’impotenza nei maschi più anziani.

Mentre ilre non è un’assunzione giornaliera raccomandata severa per molibdeno minerale, la gamma sicura stimata per l’assunzione di questa gamma minerale essenziale da 15 microgrammi al giorno per i neonati e fino a 250 microgrammi al giorno per gli adulti. È stato stimato che la maggior parte degli americani riceve da 25 a 500 microgrammi al giorno dalla dieta normale. L’assunzione giornaliera di oltre 10-15 milligrammi al giorno può produrre sintomi gottosi come articolazioni gonfie e dolorose e può interferire con la capacità del corpo di metabolizzare il rame.

Buone fonti alimentari di molibdeno includono carni magre, fagioli, cereali integrali e pane, legumi, piselli e verdure a foglia verde scuro.

Fosforo

fosforo minerale
fosforo minerale

Il fosforo è uno dei minerali più abbondanti nel corpo umano, secondo solo al calcio. Questo minerale essenziale è necessario per la formazione sana di ossa e denti ed è necessario per il metabolismo di grassi, proteine ​​e carboidrati. Fa anche parte del sistema di accumulo di energia del corpo e aiuta a mantenere i livelli di zucchero nel sangue in salute. Le contrazioni regolari del cuore dipendono dal fosforo così come la normale crescita e riparazione cellulare.

Il corpo umano deve mantenere un equilibrio tra fosforo di magnesio e calcio. Un’eccessiva assunzione di fosforo può verificarsi in persone con diete ricche di alimenti trasformati, bevande analcoliche e carni, portando all’osteoporosi. Poiché il fosforo si trova in quasi tutte le fonti alimentari vegetali e animali, raramente si osserva una carenza di questo minerale, e solo nei casi in cui antiacidi o farmaci anticonvulsivanti vengono consumati in quantità eccessive per lunghi periodi di tempo.

Le indennità dietetiche raccomandate per il fosforo minerale sono di 300 milligrammi per i neonati e tra 800 e 1.200 milligrammi per gli adulti. Si stima che gli americani ingeriscano in media tra 1.500 e 1.600 milligrammi di fosforo al giorno, quasi il doppio della quantità raccomandata.

Gli alimenti più ricchi di fosforo minerale includono asparagi, lievito di birra, latticini, uova, pesce, frutta secca, carne, aglio, legumi, noci e semi e cereali integrali.

Potassio

potassio minerale
potassio minerale

Il potassio è un minerale importante che svolge un ruolo vitale nella trasmissione degli impulsi elettrici attraverso il sistema nervoso centrale e nella regolazione dei ritmi lisci e naturali del cuore pulsante. Media le importanti reazioni chimiche cellulari necessarie affinché i nutrienti passino nelle cellule e aiuta a mantenere l’equilibrio idrico del corpo. Il potassio aiuta anche a regolare i livelli di pressione sanguigna stabili e può aiutare nella prevenzione degli ictus. Le persone con una maggiore assunzione di potassio evidenziano meno casi di ipertensione e quando vengono consumati cibi ricchi di potassio, i tassi di pressione sanguigna diminuiscono.

Diurettici e lassativi possono portare a una carenza di potassio minerale, con conseguente crescita e sviluppo ritardati, debolezza muscolare, danno cardiaco e renale, confusione mentale e apatia. La carenza di potassio minerale può anche essere il risultato di vomito in eccesso, diarrea cronica, acidosi diabetica e malattie renali. Casi estremi di carenza possono portare a disidratazione, insufficienza cardiaca e persino morte.

Il fabbisogno giornaliero minimo di potassio varia da 120 milligrammi per un bambino e fino a 500 milligrammi per un adulto. Negli Stati Uniti, l’assunzione media di potassio negli adulti è di circa 1200 milligrammi al giorno.

Le persone che seguono una dieta ipocalorica possono sviluppare livelli anormali di zucchero nel sangue che possono essere aiutati assumendo integratori di potassio minerale. Gli alimenti ricchi di potassio includono latticini, pesce, albicocche, avocado, banane, melassa nera, lievito di birra, riso integrale, uva passa, patate, legumi, carne, pollame, verdure e cereali integrali.

Selenio

selenio minerale
selenio minerale

Il selenio è un minerale essenziale che possiede forti proprietà antiossidanti. Il ruolo principale nel corpo umano è come componente della glutatione perossidasi, un enzima antiossidante che protegge le cellule del sangue dalle devastazioni dei radicali liberi altamente reattivi. Lavorando sinergicamente con la vitamina E, il selenio minerale aiuta nella produzione di anticorpi e nella protezione del sistema immunitario. Il selenio è necessario per mantenere l’elasticità dei tessuti e sostenere il sano funzionamento del pancreas e del cuore. I bambini che soffrono della malattia di Keshan, un raro disturbo cardiaco, rispondono bene agli integratori di selenio, così come molti adulti che soffrono di una forma comune di malattia cardiaca chiamata cardiomiopatia.

Una carenza di questo oligoelemento vitale è stata collegata allo sviluppo della leucemia, dell’artrite reumatoide e della malattia fibrocistica del seno. I ricercatori hanno anche scoperto che minore è la concentrazione di selenio nel flusso sanguigno, maggiore è il rischio di sviluppare tumori al seno, polmoni, ovaie, pancreas, cervice, utero, colon e retto. I bambini con sindrome di Down evidenziano anche livelli sierici più bassi di selenio che si pensa provochino un aumento dei danni dei radicali liberi ai nervi.

L’assunzione giornaliera raccomandata di selenio minerale è di 10 microgrammi per i neonati, 70 microgrammi per gli adulti e 75 microgrammi per le donne che allattano. Gli alimenti ricchi di selenio includono carne, pesce, lievito di birra, broccoli, cereali, pollo, aglio eioni. Il selenio può essere tossico in quantità pari a 750 microgrammi al giorno, causando la perdita di denti e capelli, gonfiore doloroso delle dita, affaticamento, nausea e vomito.

AGGIORNAMENTO DELLA RICERCA DEL SELENIO: I consumatori spesso ricevono meno selenio minerale nei loro integratori di quanto credano di ottenere. Duecento mcg di selenato di sodio forniscono solo circa 96 mg di selenio elementare. Il selenio può essere tossico, ma solo a dosi molto elevate. Molte persone hanno assunto il selenio a causa di timori infondati di tossicità. In una revisione della letteratura scientifica, il selenio è una delle malattie più ben documentate che prevengono i nutrienti.

In uno studio italiano nel numero di marzo del 1994 di Biological Trace Element Research, è stato dimostrato che quando erano presenti alti livelli di selenio nell’acqua potabile c’era solo 1 decesso per malattia coronarica nei maschi e 2 nelle femmine tra 4.419 soggetti studiati . Quando i livelli di selenio nell’acqua potabile furono ridotti di sette volte, tuttavia, i tassi di mortalità per malattia coronarica aumentarono a 21 nei maschi e 10 nelle femmine in un periodo di tempo simile! Gli autori dello studio hanno concluso che i loro risultati sono coerenti con l’ipotesi che il selenio eserciti un effetto benefico sulla mortalità per malattia coronarica. In uno studio sull’edizione di aprile 1994 della carcinogenesi, il selenio e l’aglio hanno prodotto una significativa attività antitumorale che era superiore alla sola selenite di sodio.

Silicio

silicio minerale
silicio minerale

Il silicio è un minerale comune richiesto, insieme al calcio, per lo sviluppo e il mantenimento di ossa forti. Il silicio svolge inoltre un ruolo importante nella formazione del collagene e dei tessuti connettivi, nonché nei capelli, nella pelle e nelle unghie.

La relazione tra silicio e malattie cardiache non è chiara a questo punto. I ricercatori sanno che il silicio è necessario per mantenere le arterie flessibili, ma hanno anche notato che le persone con aterosclerosi hanno livelli sierici elevati di questo minerale. È noto che il silicio minerale riduce l’effetto dell’alluminio e che svolge un ruolo nell’insorgenza della malattia di Alzheimer e dell’osteoporosi.

Generalmente la dieta americana è ricca di silicio e le carenze sono estremamente rare. Gli alimenti ricchi di silicio minerale includono pane integrale e cereali, erba medica, barbabietole, peperoni, fagioli e piselli.

Sodio

sodio minerale
sodio minerale

Il sodio è un minerale vitale, sebbene spesso consumato, presente in tutto il corpo, di solito sotto forma di cloruro di sodio o sale da cucina. In soluzione liquida insieme ai minerali potassio e cloruro, forma parte del sangue, linfa e fluidi intracellulari che bagnano e nutrono tutte le cellule umane. Insieme, questi nutrienti mantengono il giusto equilibrio idrico e chimica del sangue. Il sodio è necessario anche per la digestione, le funzioni muscolari e il buon funzionamento del sistema nervoso.

Il corpo umano mantiene uno stretto controllo della concentrazione di sodio minerale in un intervallo molto ristretto. Quando i livelli di sodio diventano elevati, come nel caso di un pasto salato, la prima risposta del corpo è quella di stimolare la sete. Ciò porta ad un aumento del consumo di acqua, che quindi diluisce i livelli di sodio alla normalità, consentendo ai reni di espellere l’eccesso. L’edema, o ritenzione idrica, è spesso causato dalla mancanza di un’adeguata assunzione di acqua, costringendo le cellule del corpo a trattenere l’acqua in eccesso per tenere sotto controllo i livelli di sodio. Al contrario, consumare troppa acqua può portare a concentrazioni estremamente basse di questo minerale, causando mal di testa, confusione mentale e debolezza generale.

A causa degli alti livelli di sodio minerale negli alimenti naturali e trasformati, una carenza di sodio minerale è rara ed è generalmente causata da un digiuno eccessivo, dalla fame o dalla perdita di liquidi a causa di sudore, vomito o diarrea. I sintomi da carenza includono disidratazione, debolezza, letargia, bassi livelli di zucchero nel sangue, tremori muscolari, palpitazioni cardiache e confusione mentale.

Di maggiore preoccupazione sono i pericoli del consumo di troppo sodio minerale, che può causare ipertensione, edema, malattie del fegato, malattie renali e carenza di potassio. Il fabbisogno minimo stimato di sodio è compreso tra 200 e 500 milligrammi al giorno. I ricercatori stimano che l’americano medio consuma tra i 2.300 ai 20.000 milligrammi al giorno, a seconda dei gusti e delle abitudini personali. Gli scienziati ora raccomandano che l’assunzione di sodio non sia regolata a più di 2.000 milligrammi, o l’equivalente di un cucchiaino da tè, al giorno da tutte le fonti.

Zolfo

zolfo minerale
zolfo minerale

Lo zolfo minerale è un nutriente importante che forma una parte intergale di praticamente tutti i tessuti umani, in particolare quelli a più alto contenuto di proteine, come globuli rossi, muscoli, pelle e capelli. Mentre le tracce provengono direttamente dagli alimenti che mangiamo, la maggior parte dello zolfo nel nostro corpo è sotto forma di quattro aminoacidi non essenziali legati allo zolfo, taurina, metionina, cistina e cistina. Lo zolfo è anche un componente importante di insulina, vitamina B1 e biotina.

Lo zolfo minerale protegge le nostre cellule dagli effetti dannosi delle radiazioni e dell’inquinamento atmosferico, rallentando così il processo di invecchiamento cellulare. Aiuta anche nella conversione di grassi, carboidrati e professionistidiventa energia, e come componente del collagene, aiuta a mantenere le cellule della pelle elastiche ed elastiche. Lo zolfo è anche necessario per la digestione dei grassi, attiva gli enzimi e aiuta a regolare la coagulazione del sangue.

Non è raccomandato l’assunzione giornaliera di zolfo minerale e le carenze sono estremamente rare a causa dell’abbondanza di questo nutriente nella dieta. Gli effetti tossici sono inesistenti a causa della capacità del corpo di espellere lo zolfo in eccesso nelle urine. Gli alimenti particolarmente ricchi di zolfo includono carne e pollame, pesce, uova, fagioli e piselli, cavoletti di Bruxelles, cipolle, cavoli, aglio, germe di grano e latticini.

Vanadio

vanadio minerale
vanadio minerale

Il vanadio è un minerale non essenziale che svolge un ruolo nella formazione di ossa e denti e nella regolazione del metabolismo cellulare. Inoltre è coinvolto nella produzione di ormoni, nel metabolismo del colesterolo e nella normale crescita e riproduzione. Gli scienziati sospettano che una carenza di questo minerale possa avere un ruolo nelle malattie renali e cardiache. Studi recenti hanno anche indicato che il vanadio minerale può rallentare la crescita dei tumori e conferire protezione contro lo sviluppo del carcinoma mammario, ma sono necessarie ulteriori ricerche per determinarne il pieno ruolo nella salute umana.

Non vi è alcuna assunzione giornaliera raccomandata di vanadio minerale, anche se si stima che la maggior parte delle persone consuma tra 2 e 4 milligrammi al giorno da una dieta normale. Sebbene non facilmente assorbito dall’uomo, il vanadio si trova in alimenti come olive, pane integrale, fegato, ortaggi a radice, pesce e oli vegetali.

Zinco

zinco minerale
zinco minerale

Lo zinco è un minerale essenziale coinvolto in un numero di reazioni enzimatiche, che vanno dalla sintesi di proteine ​​e collagene alla produzione di energia cellulare. Questo metallo vitale supporta anche la funzione immunitaria regolando la produzione di cellule T da parte delle ghiandole del timo. Quantità adeguate di questo metallo nutriente ( zinco minerale) sono necessarie anche per la produzione di ossido di sodio dismutasi (SOD), un grande enzima antiossidante che funge da principale linea di difesa contro i danni dei radicali liberi. Lo zinco aiuta anche a proteggere il fegato e promuove la rapida guarigione delle ferite. Poiché è coinvolto nella produzione di prostaglandine – speciali sostanze simili agli ormoni che regolano le funzioni riproduttive – lo zinco svolge anche un ruolo importante nel mantenimento di una sana funzione prostatica.

Dopo circa 40 anni, la ghiandola del timo inizia a ridursi e i livelli sierici di zinco nel sangue iniziano a scivolare, scendendo di circa il 3 percento ogni 10 anni successivi. Questo declino si riflette nelle ghiandole del timo che diminuiscono la produzione di timulina, l’ormone responsabile della stimolazione della produzione di cellule T del sistema immunitario, le cellule killer responsabili di tenere sotto controllo i tumori e proteggerci dalle infezioni. All’età di 65 anni la ghiandola del timo si restringe così tanto che può rilasciare solo circa il 10 percento della timulina che ha fatto nella nostra giovinezza, compromettendo notevolmente la nostra capacità di evitare le malattie.

Recentemente i ricercatori hanno somministrato integratori di zinco agli animali e hanno scoperto che la ghiandola del timo è tornata a 80 di dimensioni normali e, soprattutto, la produzione di timulina e la conta delle cellule T sono tornate a livelli giovanili. Presto seguirono studi sull’uomo, con risultati simili. Le persone di età pari o superiore a 65 anni, che assumevano 15 milligrammi di zinco al giorno, hanno presto evidenziato lo stesso ripristino dei livelli giovanili di timulina e attività delle cellule T. Studi simili con pazienti con sindrome di Down che sono molto inclini alle infezioni hanno mostrato risultati simili, riducendo il numero di nuove infezioni di oltre il 50% dopo il trattamento con integratori di zinco.

Uno studio condotto presso il Dartmouth College ha riferito che gli studenti universitari erano in grado di riprendersi dal raffreddore in metà del tempo normale quando venivano somministrate pastiglie di zinco minerale. Quelli che assumevano lo zinco si riprendevano dai loro sintomi in 4 giorni, mentre quelli che assumevano un placebo impiegavano più di 9 giorni per riprendersi completamente dalla malattia. Carl C. Pfeiffer, MD, PhD, pensava che l’intera popolazione umana fosse al limite dello zinco minerale, il che potrebbe spiegare la nostra sensibilità al comune raffreddore. Ora, un nuovo studio mostra che il raffreddore comune può essere abbreviato in modo significativo quando viene reso disponibile un ampio gluconato di zinco.

Mentre gli studi in vitro hanno da tempo dimostrato che lo zinco inibisce i comuni rinoceronti virali freddi, i dati sperimentali sono stati mescolati quando gli studi sullo zinco hanno utilizzato pastiglie per la gola. Gli scienziati hanno ora identificato un difetto negli studi che hanno utilizzato losanghe di zinco caramelle dure contenenti acido citrico. Sembra che il basso pH prodotto dalla formulazione acida abbia inibito il rilascio di zinco. 3

Basandosi su queste conoscenze, il nuovo studio, condotto presso il Dartmouth College, ha scoperto che un giorno gli studenti universitari sottoposti a pastiglie per la gola non acide nel raffreddore avevano raffreddori più lunghi del 50%. Per gli studenti che assumono caramelle placebo simili, simili al gusto, i raffreddori sono durati in media 9,2 giorni rispetto a 4,3 giorni per quelli che assumono zinco.

1. Pfeiffer, Carl C. Nutrienti mentali ed elementali. Keats Publishing, Inc. New Canaan, CT. 1975. 2. Godfrey JC et al. “Zinco gluconato e raffreddore comune: uno studio clinico controllato.” JInt Med Rs. 1992; 20: 234-246. 3. Zarembo JE, Godfrey JC, Godfrey NJ. “Zinco (11) in saliva: determinazione delle concentrazioni prodotte da diverse formulazioni di losanghe di gluconato di zinco contenenti eccipienti comuni. ”J Pharm Sci. 1992; 81 (2): 128-130.

I livelli sierici di zinco possono essere ridotti da diarrea, malattie renali, cirrosi epatica, diabete e consumo eccessivo di fibre. L’assunzione giornaliera raccomandata dagli adulti per zInc è di 15 mg. al giorno. Dosaggi giornalieri superiori a 150 milligrammi possono effettivamente deprimere il sistema immunitario e aumentare la suscettibilità alle malattie. L’assunzione continua di 25 milligrammi al giorno può anche interferire con l’assorbimento del rame da parte dell’organismo.

Gli alimenti più ricchi di zinco includono pesce, legumi, carni, ostriche, pollame, frutti di mare, cereali integrali, tuorli d’uovo e lievito di birra.